L'archivio antiebraico: Il linguaggio dell'antisemitismo moderno

L antisemitismo non un male oscuro, immutato nei secoli, periodicamente risorgente Dalla nascita del cristianesimo fino al Novecento, quando si tramuta in licenza di genocidio , il discorso antiebraico ha seguito il passo della storia e si articolato in un repertorio un archivio di luoghi retorici e concettuali Questo archivio stato, e in parte ancora, unL antisemitismo non un male oscuro, immutato nei secoli, periodicamente risorgente Dalla nascita del cristianesimo fino al Novecento, quando si tramuta in licenza di genocidio , il discorso antiebraico ha seguito il passo della storia e si articolato in un repertorio un archivio di luoghi retorici e concettuali Questo archivio stato, e in parte ancora, un fattore essenziale della cultura europea Nella questione ebraica e in una delle sue pi complesse espressioni oggi, Israele, l Europa e il mondo vedono rispecchiati gli aspetti virtuosi e tragici della propria storia, la propria buona e cattiva coscienza, un simbolo, un perturbante, un altro irriducibile Nel secolo scorso questo nodo irrisolto di ostilit per il diverso ha generato uno sterminio oggi la societ multietnica sembra riattivare, con analoghi meccanismi e discorsi, forme simili di intolleranza verso l altro.
L archivio antiebraico Il linguaggio dell antisemitismo moderno L antisemitismo non un male oscuro immutato nei secoli periodicamente risorgente Dalla nascita del cristianesimo fino al Novecento quando si tramuta in licenza di genocidio il discorso antiebraic

  • Title: L'archivio antiebraico: Il linguaggio dell'antisemitismo moderno
  • Author: Simon Levis Sullam
  • ISBN: null
  • Page: 338
  • Format: Kindle Edition
  • 1 thought on “L'archivio antiebraico: Il linguaggio dell'antisemitismo moderno”

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *