Il meraviglioso paese oltre la nebbia

Rina, vieni qui Ti accompagner in sala da pranzo Ah ecco, prima mi sono scordata di dirti il mio nome Mi chiamo Pipity Picotte Detto ci , la vecchietta si alzo di scatto In piedi, era alta pi o meno come Rina e attorno alla testa aveva capelli d argento intrecciati A motivo ci , forse, il capo pareva terribilmente grande Nonostante fosse estate, il vestito ner Rina, vieni qui Ti accompagner in sala da pranzo Ah ecco, prima mi sono scordata di dirti il mio nome Mi chiamo Pipity Picotte Detto ci , la vecchietta si alzo di scatto In piedi, era alta pi o meno come Rina e attorno alla testa aveva capelli d argento intrecciati A motivo ci , forse, il capo pareva terribilmente grande Nonostante fosse estate, il vestito nero era a maniche lunghe, con l orlo che scendeva fino ai piedi Avvicinandosi a Rina, la vecchietta la studi Sei miope, mettiti gli occhiali Se fai una smorfia per vedere le cose, ti verranno fuori le rughe Ma che acconciatura hai Non si pu dire che tu abbia un bel visetto, per cui, se trascuri i capelli, non resta niente che valga la pena di vedere E poi, sei troppo in carne Speriamo che non si rompa il letto che hai in camera e dicendo queste cose, si mosse velocemente A Rina quelle sembravano parole degne di un diavolo A sentirsi elencare senza riserbo i propri difetti da una persona appena incontrata, l amor proprio di Rina venne ferito a morte La odio, la straodio
Il meraviglioso paese oltre la nebbia Rina vieni qui Ti accompagner in sala da pranzo Ah ecco prima mi sono scordata di dirti il mio nome Mi chiamo Pipity Picotte Detto ci la vecchietta si alzo di scatto In piedi era alta pi o meno c

  • Title: Il meraviglioso paese oltre la nebbia
  • Author: Sachiko Kashiwaba Marta Fogato
  • ISBN: 9788874710232
  • Page: 370
  • Format: Paperback
  • 1 thought on “Il meraviglioso paese oltre la nebbia”

    1. Il meraviglioso paese oltre la nebbia è il romanzo che ispirato il regista Hayao Miyazaki nella realizzazione del suo film d'animazione “La città incantata”.Un libro breve (o un racconto lungo) che porta in un mondo fantastico dove tutti si comportano in modo strano e dove ci sono tigri nascoste nelle ceramiche e dove gli ombrelli sorridono.Rina, la protagonista, nell’estate della sua sesta classe (ultimo anno di elementari) viene spinta dal padre a passare le vacanze nella Valle della N [...]

    2. Piccole pecche sintattiche e grammaticali a parte, é un libricino da leggere senza troppe pretese , evitando di accostarlo al capolavoro della ghibli << la città incantata >> . Sussurrati i riferimenti a romanzi quali Mary Poppins e Le cronache di Narnia. La vicenda vede come protagonista Rina e la propria vacanza estiva che si rivelerà essere un vero e proprio percorso di formazione, alla scoperta della responsabilizzazione e di un paesino magico abitato da discendenti di maghi. [...]

    3. Ancora una volta mi ritrovo ad apprezzare il lavoro dello Studio Ghibli nel trasformare libri non particolarmente brillanti in puri capolavori dell'animazione.P.s. Come al solito la traduzione faceva proprio schifo. È una vergogna per un traduttore italiano non sapere la grammatica italiana.

    4. Unico difetto: troppo corto!È un libro tenerissimo!! Lo so che i libri per bambini sono tutti teneri (più o meno) ma la tenerezza giapponese è di un altro tipo. La amo.

    5. Per apprezzare questo breve racconto bisogna essere molto giovani e, soprattutto, non aver visto La città incantata di Myazaki (ispirata proprio a questo libro); se entrambe le condizioni sono soddisfatte, allora le avventure vissute da Rina durante la sua vacanza nella Città della Nebbia saranno un piacevole passatempo. Viceversa, se ci si avvicina a questo racconto con la speranza di immergersi nelle magiche atmosfere del film, allora si resterà abbastanza delusi.

    6. Come immagino la stragrande maggioranza dei lettori, mi sono avvicinata a questo libro per via del mio amore nei confronti del film di animazione di Miyazaki. Quando l'ho acquistato, praticamente sulla fiducia, non avrei mai immagino che le somiglianze con il film in questione fossero tanto labili. Gli elementi fantastici che permeano il lavoro di Miyazaki sono invece appena appena accennati in questo lungo racconto. Tuttavia, valutando anche il libro per quello che è e non come confronto, comu [...]

    7. La storia narrata è quella di Rina, una bambina delle scuole elementari che trascorre l'estate nella Pensione Picotte, un luogo bizzarro coabitato da discendenti maghi; questi buffi personaggi lavorano per la rude e insoddisfatta proprietaria, la anziana Picotte, svolgendo differenti lavori tutti indispensabili (nella cucina, nella lavanderia e nelle caldaie). La esigente Picotte non si fa problemi a rinfacciare i difetti altrui e il suo motto è ''chi si vergogna di lavorare, abbia vergognati [...]

    8. Prima considerazione: Hayao Miyazaki �� un visionario. Se prima potevamo avere dei dubbi, questo libricino ce lo conferma. �� proprio da questa breve fiaba per bambini che �� stato tratto il bellissimo La Citt�� Incantata eppure, del film, qui dentro non si ritrova quasi niente! La storia, comunque, �� veramente molto carina. Semplice, ma corredata di quella semplicita e dolcezza che la rende perfettamente adatta ai bambini o a chi abbia voglia di tornare indietro nel tempo. [...]

    9. "La città incantata" è stato il primo film di Hayao Miyazaki che ho scoperto, ed è merito suo se mi sono appassionata allo Studio Ghibli tanto da portare il regista giapponese come tema per l'esame di maturità. Perciò quando ho iniziato a leggere questo libro sono rimasta stupita e delusa dal fatto che ciò che avevo tra le mani era apparentemente una storia completamente diversa. Speravo di ritrovare i personaggi che avevo imparato ad amare e andando avanti con la lettura mi sono resa cont [...]

    10. Vivendo nella pianura padana faccio spesso i conti con le coltri di nebbia in inverno. . issà, magari un giorno mi ritroverò sulla strada matta o in uno dei negozi alla ricerca di qualcosa.Bellissima favola, che stimola la fantasia dei più piccoli e ricorda ai più grandi di continuare a sognare.Libro che ha ispirato il grande Miyazaki per la realizzazione di "Spirit Away" o "La Città Incantata". Non aspettatevi di leggere la stessa identica storia del film, perchè come dice l'autrice, ognu [...]

    11. Inconsistente, come la nebbia del titolo.Probabilmente ho sbagliato a guardare prima il meraviglioso film di Miyazaki e a cercarne traccia tra le pagine del libro. Mea culpa. Ma pur sorvolando su questo aspetto e cercando di analizzare il libro per quello che è, non posso che trovare la storia di Rina troppo debole. I personaggi (tutti) mancano di profondità, i luoghi dono descritti in modo approssimativo e, se non posso giudicare la traduzione non conoscendo il testo originale, posso almeno i [...]

    12. Ho comprato questo libro perché da qui è stato tratto quel meraviglioso film de "La città incantata". Tuttavia, ne sono rimasto deluso. Si tratta di una storia brevissima, solo debolmente collegata al film. Uno di quei rari casi in cui la trasposizione cinematografica si è rivelata di gran lunga migliore. Libro per bambini che si legge velocemente.

    13. L'ho iniziato perchè il film mi ha affascinata peccato che in comune con quello abbia solo il titolo! Pazienza, la storia è comunque molto carina ma spero che esista una traduzione più decente, perchè quella che ho letto io aveva errori colossali :-(

    14. Senza infamia e senza lode. Il vero capolavoro è la versione cinematografica di Hayao Miyazaki, che trae solo ispirazione dal libro in questione, ma aggiunge una ricchezza di temi e particolari da renderlo un incanto.

    15. Una lettura fresca e piacevole, con uno stile scorrevole ed elementare, ma che nulla toglie alla delicatezza e alla vena fantastica del racconto.

    16. Una magia delicata, che appena si percepisce, aleggia tra le pagine di questo bellissimo libricino, una magia che ha come unico scopo quello di aiutare Rina, la protagonista del racconto, nel suo processo di crescita e di scoperta di se. Come ne " La città incantata " di Miyazaki ( che trae, per l'appunto, ispirazione da questo libro ) anche in "Il meraviglioso paese oltre la nebbia" troviamo personaggi bizzarri, più umani forse rispetto a quelli del cartone animato, ma non per questo meno int [...]

    17. Rina viene mandata a trascorrere l'estate nella Valle della Nebbia, dove anche il padre dice di essere stato in passato. Apparentemente il luogo sembra non esistere, ma quando Rina lungo la strada si trova avvolta dalla nebbia, vede comparire la cosiddetta Strada Matta. Si reca alla pensione del paese ma la vecchietta che la gestisce le dice che per rimanere lì dovrà lavorare. Rina viene quindi mandata a fare piccoli lavoretti in tutti i negozi di Strada Matta. Farà la conoscenza di tutti i b [...]

    18. I could not find a book which I read.I wirte by book report in this book's review because the author is the same.This is the same story as my book,but the language is different.1.The Marvelous Village Veiled in MistKodansha English Library2.6/29 = 60 minutes, 6/30 = 20 minutes3. 7 words summary: Lina - Misty Vally - lady - stay - garden - work - book shop4. Q. Have you ever trip by yourself? When did you go? Where did you go? Who did you meet?A. I went to Gifu by myself to meet my grandmother's [...]

    19. 3.5★ Part of the fun was just getting there. リナ then went from a little girl who didn't think she could do anything to having a hand in helping just about everyone in the small, strange, magical town. It's a happy, coming-of-age story with a sweet ending. On the language-learning end, the book had furigana for most of the kanji and is definitely a more difficult read than the two previous children's novels I've read, くまの子ウーフ and ふしぎなかぎばあさん, but do-able [...]

    20. Da grande fan del maestro Miyazaki in generale e di "Spirited Away" in particolare, non potevo certo esimermi dal leggere il romanzo che ha ispirato il sensei nella realizzazione del suo capolavoro.Eppure, vi dirò: all'inizio, ci sono rimasta un po' male. Voglio dire, con il film c'entra davvero poco - pochissimo; eppure, alla fine mi sono affezionata tantissimo a tutti i personaggi che popolano questo straordinario racconto e alla fine mi sono sentita triste anche io, nell'abbandonare la Strad [...]

    21. Dopo aver visto tante, tante volte il film del maestro Miyazaki ispirato a questa fiaba, ho sentito il bisogno di doverla leggere. Ed ora che l'ho letta posso dire che poco c'entra col suo più famoso omonimo se non per qualche lieve analogia. Questo libricino è carino, semplice, ma anche un po' deludente perchè mancante di qualcosa. Letto in un paio d'orette scarse, godibile con una buona tazza di te od un bicchiere di latte ^__^

    22. This is like an English style but Japanese literature. It's rumor that Miyazaki Hayao's "pirited Away(千と千尋の神隠し)" might be based on this story. Each character has original and attractive character. It's just so cute. And the small town is just so mysterious but attractive. After read this story, my heart was warmed and then re-noticed that I love fantasy. x)

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *